RAINA KABAIVANSKA CON IL 19-O MASTER CLASS INTERNAZIONALE PER GIOVANI CANTANTI OPERISTICI ALLA NUOVA UNIVERSITÀ BULGARA NEL MESE DI SETTEMBRE. UNA DIVA DELLA SUA SCUOLA SARÀ OSPITE IN “REQUIEM” DI VERDI NEL MESE DI APRILE

Dal 10 al 29 settembre Raina Kabaivanska sarà a Sofia per il suo 10-o Master class internazionale per giovani cantanti operistici, organizzato dalla Nuova università bulgara.

link
6wspwblu_271x139_crop_and_resize_to_fit_478b24840a

XIX MASTER CLASS INTERNAZIONALE DI RAINA KABAIVANSKA

Scadenza di applicazione: 5 settembre Audizione: 10 settembre Master Class: 11 – 28 settembre Concerto di gala: 29 settembre 2019, Teatro di opera e balletto di Sofia

link
6WSpWBlU_271x139_crop_and_resize_to_fit_478b24840a

Raina Kabaivanska è in Bulgaria per la prima de “Il trovatore”

Raina Kabaivanska arriva in Bulgaria per stare insieme ai suoi studenti dei Master Class organizzati dalla Nuova università bulgara, in occasione della prima de “Il trovatore” di Giuseppe Verdi al Teatro di opera e balletto di Sofia il 24/02 dalle ore 16.

link
2_IMG_7301_271x139_crop_and_resize_to_fit_478b24840a

XVIII MASTER CLASS INTERNAZIONALE DI RAINA KABAIVANSKA

Audizione: 11 settembre Master class: 12-28 settembre Concerto di gala: 29 settembre, ore 19, Teatro di opera e balletto di Sofia

link
_DSC8016_preview_271x139_crop_and_resize_to_fit_478b24840a

Raina Kabaivanska con master class all’Opera nazionale di Parigi

Dal 3 al 10 dicembre Raina Kabaivanska terrà un master class all’Accademia all’ Opéra Bastille di Parigi.

link
IMG_5353_271x139_crop_and_resize_to_fit_478b24840a

Proprio un mese fa

La combinazione di voci tanto omogenee, fraseggio dal gusto eccezionale e tecnica vocale del belcanto è un evento veramente raro.

link
0IMG_5545_271x139_crop_and_resize_to_fit_478b24840a
tutte le notizie

Gentile signora le scrivo per ricordarle un episodio che accadde tanti anni fa a Pisa quando le conferirono il Campanile d'oro. Lei era in camerino ed era aiutata da una signora che le parlò di un giovane che durante la recita di Manon a Roma, con Kraus, alla fine del duetto di S.Sulpice, si accaniva a battere la testa contro una colonna del teatro in preda a un emozione incontrollabile. Proprio in quel momento mi ero affacciato all'ingresso del camerino nel tentativo di vederla ma troppo timido per chiederle un autografo. Lei mi volle conoscere e mi elesse suo cavaliere nella cena dopo teatro. Seduto in auto e poi al tavolo al suo fianco, passai momenti straordinari che oggi ricordo ancora con immutato piacere. Manon, Fausta, Devereux, Adriana, Capriccio, Makropulos e tante altre, quante emozion. Ho sempre sognato una sua Marescialla del Rosenkavalier certo che mi avrebbe travolto. Ancora oggi, quando riascolto la registrazione di quel duetto della Manon romana non riesco a trattere le lacrime e piango felice ricordando un momento irripetibile. La ringrazio per quanto mi ha dato. Roberto Marcocci

Roberto Marcocci